Symbaroum Le Fronde

Diario di Sintharia-Arrivo a Forte Cardo

Ci siamo svegliati presto stamani. Si sta bene qui alla locanda di Pozzachiara, abbiamo anche fatto colazione con dei biscotti al burro ed un liquido che il locandiere chiamava Nesquick, i biscotti erano buoni ma la bevanda non mi è piaciuta particolarmente. Mentre mangiavamo ho anche sentito un corvo piuttosto arrabbiato, pare fosse appena stato piantato in asso dalla compagna per un corvo col becco più lungo, non si può dire che la giornata cominci nel migliore dei modi.

Appena finito di mangiare abbiamo deciso di rimetterci subito in viaggio ed andare a cercare un traghetto per il porto. Appena arrivati un uomo ci ha indicati una bagnarola su cui salire, abbiamo pagato il pedaggio (carissimo per quanto mi riguarda) e siam saliti. Fortunatamente il viaggio è stato veloce e siamo arrivati in poco tempo sull'altra sponda.

Una volta scesi Rak ci ha indicato il sentiero, abbiam cominciato a camminare, ma poco dopo abbiamo notato delle persone che venivano verso di noi ed altre che ci seguivano. Dopo poco ci siamo ritrovati accerchiati da uomini che pretendevano un tallero di pedaggio. Io avrei pagato, ma gli altri si sono opposti e siamo stati costretti a combattere.

Dopo averli eliminati in un combattimento in cui stranamente è risultato utile anche Sylv abbiamo raccolto gli averi dei nostri assalitori, spade comprese, e ci siamo rimessi in viaggio verso Forte Cardo. Siamo riusciti ad entrare in città senza problemi grazie a Tulio, che ha saputo da una guardia che la città era in tumulto a causa di una decisione malvista della regina che vieta agli avventurieri senza una gilda di avere il diritto di spostarsi dalle città.

Non mi piace questo posto, ci son troppe persone per i miei gusti, e molti si girano a guardarmi come se fossi qualcosa di strano o mal visto. Inoltre hanno usanze molto strane, pare che sia uso del posto fermare qualcuno per chiedergli il nome di un eventuale fratello e bussare alle porte delle persone per vender loro veleni d'ogni genere. Bah.

Sylv ha deciso di portarci a dormire a casa sua, pare che la nullità abiti qui. Una volta arrivati nel tugurio in cui vive, mentre cucinavo la carne di ringhiale per tutti, ho visto Sylv fare cose con i liquidi delle boccette che aveva raccolto e ho sentito Rak e Tulio discutere di un rapporto da fare alla regina. Quello stupido vuole dire a tutti degli oggetti che abbiamo trovato nel tempio. Per ora sono riuscita a convincerlo a dire poco o niente di ciò che sa, il mio tomo è al sicuro, nonostante non sia ancora pronta per imparare i rituali che ne contiene.

Sylv è appena saltato dalla sedia e ha nascosto qualcosa sotto un asse, pare che abbia scoperto qualcosa, ha urlato che offriva lui ed è corso via. Vedremo…

Comments

zixel94 manuelgki97

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.